Per quanto maestosi e dall’aspetto eterno, molti palazzi storici necessitano, o per questioni strutturali o di tipo funzionale, di una ritoccatina ogni tanto.
Non fanno eccezione, anzi sono quelli che ne hanno più bisogno, i palazzi che ospitano le istituzioni politiche e governative, dove per molteplici ragioni l’ammodernamento tecnologico è indispensabile.
Il provveditorato per le Opere Pubbliche (OO.PP) del Palazzo del Viminale ha quindi commissionato all’ingegner Domenico Trisciuoglio un progetto che riguardava la ristrutturazione completa della Sala Riunioni: dal restauro architettonico all’adeguamento normativo e tecnologico di impianti elettrici e speciali.

Clicca qui per leggere l’articolo completo.